Il Centro
    Il Centro
    Venerdì, 10 Agosto 2018
Nuova Pescara, il 31 agosto l'assemblea con i sindaci

PESCARA. «È fondamentale dare avvio immediato al procedimento delineato dalla legge approvata, affinché non si perda nemmeno un minuto del faticoso cammino che vede voi, rappresentanti dei rispettivi territori, in qualità di protagonisti». È l'invito che l'ormai ex presidente della Regione, Luciano D'Alfonso, rivolge ai sindaci di Pescara, Montesilvano e Spoltore, e ai rispettivi presidenti dei consigli comunali, dopo l'approvazione della legge sulla Nuova Pescara, varata dal consiglio regionale durante la seduta di mercoledì, l'ultima dell'era D'Alfonso. Per questo motivo è stata convocata l'assemblea costitutiva per il prossimo venerdì 31 agosto, alle ore 16, negli uffici della Regione in viale Bovio a Pescara. L'invito è rivolto anche a numerosi altri esponenti, tra i quali il presidente della Provincia, Antonio Di Marco, il prefetto e il presidente della giunta regionale Giovanni Lolli, oltre a vari consiglieri regionali e presidenti di commissione. «L'iter legislativo è corrisposto a un preciso indirizzo strategico ed è stato caratterizzato dall'ascolto dei territori di riferimento e da un confronto serrato e approfondito delle vostre istanze, poiché siete voi di certo i maggiori conoscitori delle realtà che rappresentate. È fondamentale evidenziare - scrive D'Alfonso - ancora una volta il dato che abbiamo tenuto a mente nel comporre questo risultato normativo, che coincide con quello di partenza: la mobilitazione dei cittadini per darsi una nuova città, mettendo insieme esperienze, servizi, opportunità. La fase del passaggio, quella più faticosa e che ha bisogno di idee per nutrirsi, individua dei meccanismi in grado di accompagnare le città verso la fusione che istituisce dal 1° gennaio 2022 la Nuova Pescara». L'articolo 3 prevede l'istituzione dell'Assemblea costitutiva composta da tutti i membri dei consigli comunali dei tre Comuni coinvolti, a cui spetta il delicato compito di coordinare, sviluppare e monitorare il procedimento di fusione. In seno alla stessa Assemblea sarà costituita la Commissione per la predisposizione del progetto dello Statuto provvisorio del comune di nuova istituzione. Conclude D'Alfonso: «Ai sindaci e ai presidenti dei consigli comunali chiedo di estendere la convocazione a tutti i membri dei rispettivi consigli così come previsto, al fine di dare concreta attuazione alla volontà di oltre 100mila cittadini che hanno deciso di mettersi insieme, facendo un altro pezzo di strada in comune».


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it