News del 26/02/2016
Progetto Case, Map e Musp verranno tutti abbattuti
Atto d’indirizzo sullo smantellamento degli insediamenti provvisori

Articolo il quotidiano Il Centro

 

L'AQUILA. Il progetto Case e i villaggi Map saranno smantellati previa «valutazione di carattere economico, urbanistico, sociale e demografico» e con l'impegno del Comune «a farsi promotore, nei confronti del governo, del reperimento delle somme necessarie agli interventi conseguenti». A fine discussione il consigliere dell'Idv Angelo Mancini ha chiesto d'inserire anche i Musp, i moduli a uso scolastico provvisorio, nell'eventuale piano di abbattimento. Nel mezzo del dibattito sulla gestione del patrimonio immobiliare post-sisma, spada di Damocle sull'amministrazione comunale per i costi di manutenzione e per la questione mai del tutto chiarita delle bollette, e mentre si esalta la scelta di destinare alcuni alloggi alle fragilità sociali e all'Ater, spunta la novità che le strutture post-sisma verranno smantellate. Ebbene, si metterà la parola fine a quelle new town che cadono a pezzi volute da Silvio Berlusconi, il quale oltre a negare il crollo dei balconi sostiene che lui e l'ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso torneranno all'Aquila e saranno accolti «da eroi» proprio grazie alla realizzazione delle new town. Per ora c'è solo questo atto d'indirizzo che ha messo d'accordo quasi tutti sull'ordine del giorno "Piano di abbattimento dei complessi Case e Map" del capogruppo Pd, Stefano Palumbo: l'approvazione è arrivata con il sostegno di una parte della minoranza.


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it