News del 08/03/2017
L'Aquila. Progetto Case, gli ultraottantenni possono decidere di restare

Articolo il quotidiano Il Centro

 

L'AQUILA. È stata approvata in giunta comunale una delibera che risponde alle esigenze degli anziani, dopo otto anni dal sisma del 2009. A proporla l'assessore Pelini: «Mi è sembrato un atto doveroso nei confronti di chi si è ricostruito una propria socialità, anche con fatica, all'interno delle piastre dei progetti Case e dei map e oggi invece è costretto a ritornare a casa». La delibera in particolare prevede per i disabili al 100% ultrasettantacinquenni e per tutti gli ultra ottantenni la possibilità di restare nel progetto Case anche se la propria abitazione è tornata agibile, pagando un affitto e impegnandosi a non locare, vendere o dare in comodato d'uso la propria casa di provenienza. «Su questo punto faremo delle verifiche - continua Pelini - non possiamo permettere che si lucri in tal senso, ma ci è sembrato molto importante andare incontro al desiderio di tranquillità degli anziani. Dal 2009 ad oggi, infatti, in molti sono invecchiati all'interno delle new town e ora sarebbe difficile e traumatico il ritorno a casa». Infatti ci sono alcuni quartieri che sono tornati a vivere ma non ci sono più le comodità e i riferimenti di un recente passato. In ogni caso sarà possibile scegliere la soluzione che si preferisce. «Alcune persone anziane, magari, sarebbero state costrette a tornare in abitazione senza ascensori o meno sicure dei progetti Case - conclude l'assessore - è proprio a loro che abbiamo voluto pensare e a tutti quelli che negli anni hanno ricostruito una realtà sociale diversa da quella pre-terremoto del 2009».


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it