News del 11/06/2014
Guardia di Finanza: la scuola in vendita

Articolo il quotidiano Il Messaggero

 

Vendesi Scuola ispettori e soprintendenti «Vincenzo Giudice» della Guardia di finanza. Sì, è proprio quella che ha ospitato nel luglio del 2009 il summit G8, i funerali di Stato delle vittime del sisma, oltre a numerosi uffici pubblici che avevano perso la sede e tanti sfollati aquilani rimasti senza casa. E ci sarebbe già un acquirente, secondo quanto diffuso dal Sole 24 Ore: il fondo speculativo Och-Ziff Capital Management, lo stesso indiziato di aver rilevato quote del Monte dei paschi di Siena, e uno dei maggiori investitori americani con cassa disponibile per l'Europa per 8 miliardi di dollari. Il grande complesso immobiliare, 157 mila metri quadrati di superficie commerciale, composto da 26 diverse strutture oltre che da un piano interrato, appare in vendita sul sito Internet del Fondo immobili pubblici (Fip) che ne detiene la proprietà da circa 10 anni. E da quanto viene segnalato, c'è già una trattativa in corso. Secondo quanto si è appreso, comunque, la Scuola appartiene anche ad altri soci privati e i nomi sono pesanti: Banca Imi, Barclays Capital, Royal Bank of Scotland Plc e Lehman Brothers International (Europe), molti di questi istituti di credito travolti dalla crisi di qualche anno fa. La cessione è una mossa prevista fin da quando, nel 2004, la struttura non è più pubblica. Incassando 4 miliardi di euro, infatti, il ministero dell'Economia l'ha ceduta assieme ad altri 393 beni pubblici al fondo Fip, che avrebbe dovuto successivamente rivenderli. Il fondo è gestito da Investire Immobiliare Sgr, una società di gestione di Banca Finnat Euramerica. Ora è arrivato il turno della cessione della struttura che ha ospitato Obama, Medvedev e gli altri grandi della Terra, oltre all'allora premier italiano Berlusconi. «Complesso immobiliare, composto di 26 corpi di fabbrica, destinati principalmente a uffici e alloggi per il personale - si legge nella descrizione - e insistenti su di una ampia area di pertinenza del complesso stesso. Le aree esterne sono in parte sistemate a verde, in parte asfaltate, e in parte utilizzate per il tempo libero (campo da calcio ed attrezzature sportive)». Si fa presente che «il complesso è dotato di un autoparco, un'infermeria, un magazzino munizioni, una centrale idrica, una centrale termica e di un poligono di tiro. Tutto il complesso è dotato di un piano interrato, posto a diversi livelli, destinato a cunicoli di servizio e depositi-magazzini. L'accesso al complesso, ubicato in zona periferica, è da via delle Fiamme Gialle». L'Agenzia del Demanio paga alla proprietà un canone di 15 milioni di euro annui per continuare a ospitare l'attività alle Fiamme Gialle. Non è l'unico immobile abruzzese in vendita: ci sono anche la sede della Motorizzazione provinciale in zona Campo di Pile e la sede Inail in via Filomusi Guelfi.


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it