News del 14/07/2018
Acquisizione case per sfollati, iter concluso
La graduatoria formata da 435 alloggi nelle province dell'Aquila, Pescara, Teramo

Articolo il quotidiano Il Centro

 

PESCARA. Si è concluso l'iter di approvazione della graduatoria provvisoria di acquisizione degli immobili ad uso abitativo, riformulata a seguito delle osservazioni presentate da parte di privati e società partecipanti. Ad oggi la graduatoria risulta formata da 435 alloggi ammessi, dislocati nelle province dell'Aquila, Pescara e Teramo. Il costo totale per gli alloggi ammessi ammonta a 69 milioni 432mila euro. Per la sola città di Teramo, che ad oggi conta 2.569 cittadini assistiti (Contributo autonoma sistemazione e alberghi) le offerte pervenute interessano 227 alloggi, per un totale di 33.732.809 euro. In totale i cittadini ancora assistiti in Abruzzo ammontano a 5.637, per un esborso mensile a carico della Protezione civile di 2.580.000 euro. Così come stabilito dall'avviso pubblico, la graduatoria diverrà definitiva solo a seguito dei sopralluoghi sugli alloggi da parte dei tecnici incaricati di verificare la veridicità della proposta e lo stato effettivo delle abitazioni. Gli alloggi disponibili devono rispettare i requisiti richiesti dall'avviso pubblico: conformità allo strumento urbanistico e alle norme vigenti in materia di edilizia e sicurezza; conformità alle disposizioni contenute nella normativa sull'edilizia residenziale pubblica; libertà da ipoteche, vincoli o limitazioni all'uso di qualsivoglia natura; realizzazione senza contributi o finanziamenti pubblici, ovvero rinuncia agli stessi (e relativa restituzione) prima della stipula dell'atto notarile di acquisto; localizzazione in immobili privi di barriere architettoniche; non essere mai stati abitati; essere stati costruiti in conformità alle vigenti norme tecniche per le zone sismiche; essere in possesso della classificazione di efficienza energetica; non avere subito danni a seguito del terremoto del 2016. Gli accertamenti inizieranno nei prossimi giorni nei Comuni che hanno già comunicato una puntuale ricognizione del fabbisogno abitativo, per poi proseguire anche nei confronti degli altri, previa comunicazione delle necessità abitative.


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it