News del 15/09/2017
Ubi Banca, ok alla fusione con la Nuova Carichieti
Via libera del Consiglio di sorveglianza all'operazione

Articolo il quotidiano Il Centro

 

CHIETI. Chiusa con il parere del Consiglio di sorveglianza del 12 settembre scorso l'operazione fusione per incorporazione in Ubi Banca delle controllate Banca Teatina (già Nuova Carichieti), Banca Adriatica (già Nuova Banca delle Marche), Banca Tirrenica (già Nuova Banca dell'Etruria e del Lazio), Carilo-Cassa di Risparmio di Loreto e Banca Federico del Vecchio. La fusione ora verrà perfezionata in maniera temporalmente diversa per le singole società incorporande per concludersi nel primo semestre del 2018. Nel frattempo, si legge nel verbale, a partire dal 1° ottobre le operazioni delle società incorporande saranno imputate al bilancio di Ubi Banca. Il primo a portare in porto il complesso iter della fusione sarà probabilmente Nuova Banca Marche, mentre per Banca Teatina (Nuova Carichieti) si dovrà aspettare il febbraio del prossimo anno. Intanto il marchio Ubi Banca ha già preso il posto di quello storico di Carichieti e resterà tale anche dopo febbraio 2018. L'istituto di Bergamo ha infatti deciso di non pubblicizzare il marchio Banca Teatina presso la clientela anche in seguito ad un esposto presentato alla Banca d'Italia (accompagnato da un'analoga nota inviata all'istituto bergamasco) da parte della Bcc Sangro-Teatina nel quale la banca cooperativa rivendica la paternità dell'aggettivo "teatina". Tesi accettata con fair play da Ubi Banca, che si è impegnata con l'istituto guidato dal presidente Piergiorgio Di Giacomo a non utilizzarlo. Nel frattempo il gruppo Ubi è nel pieno delle trattative sindacali per l'aggiornamento del piano industriale 2020, che dovrebbe registrare l'uscita complessiva di 3.013 dipendenti per portare la forza lavoro del gruppo, comprese le nuove arrivate, a 19.505 dipendenti. Prevista inoltre l'assunzione nel gruppo di 878 lavoratori, in parte per compensare il fisiologico turn-over, in parte per garantire ulteriori professionalità al modello di nuova banca messo in campo da Ubi.


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it