News del 28/03/2018
LFoundry, turni usuranti: arriva la direttiva Inps
Vertice nella sede del Ministero con i rappresentanti di azienda e sindacati

Articolo il quotidiano Il Centro

 

AVEZZANO. Riconoscere i turni notturni di LFoundry-Smic come lavori usuranti: in arrivo la direttiva Inps per presentare le domande. Prosegue il percorso avviato da mesi per fare in modo che anche le turnazioni da 12 ore dei lavoratori dell'azienda più grande della provincia, che produce memorie volatili, possano essere riconosciuti ai fini pensionistici come lavori usuranti. Un riconoscimento già inserito nell'ultima legge di stabilità ma non ancora attivo per questioni burocratiche. Ieri una delegazione di LFoundry -Smic, insieme ai sindacati e al vice presidente della giunta regionale Giovanni Lolli, è stata accolta al ministero del Lavoro per proseguire il discorso avviato con l'onorevole Cesare Damiano, presidente della commissione Lavoro alla Camera. «C'è stato chiarito che la norma sui lavori usuranti è legge - ha commentato Antonello Tangredi della Fim-Cisl - ed è stato ribadito anche che a giorni arriverà una direttiva Inps sulle modalità di presentazione delle domande di pensione. Nel corso della riunione sono state date delle delucidazioni in merito alla legge di cui si potrà beneficiare solo se si è lavorato effettivamente tutte le notti per intero». Al vertice hanno preso parte, per l'azienda, il vicepresidente Fabrizio Famà, il direttore del personale Alessandro Albertini e il responsabile relazioni industriali Fabrizio Felli, per la Fim-Cisl Tangredi, per la Fiom-Cgil Simona De Santis, Diego Di Francesco e Donato Buccini, per la Uilm-Uil, Angelo Gallotti, Monica Di Cola e Domenico Cesta. «Abbiamo insistito sull'applicazione della norma e su alcuni dubbi interpretativi - hanno precisato dalla Uilm-Uil - al termine della discussione si è stabilito che nell'immediatezza è necessario che le indicazioni contenute nella circolare esplicativa per l'applicazione della norma vengano al più presto divulgate a tutte le sedi Inps per impedire che si inciampi in incidenti legati alle lungaggini burocratiche o in interpretazioni personalizzate. Tutte le altre osservazioni verranno prese in considerazione strada facendo. Siamo soddisfatti per questo primo passo e certi che si possa addivenire a una conclusione veloce, nell'interesse esclusivo dei lavoratori».


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it