News del 27/09/2018
LFoundry, slittano i nuovi turni di lavoro
Comunicazione ai sindacati: la riorganizzazione in vigore dal 1° novembre

Articolo il quotidiano Il Centro

 

AVEZZANO. Slitta di un mese la nuova organizzazione del lavoro in casa LFoundry. La notizia è stata data ieri mattina durante un vertice aziendale al quale hanno preso parte i rappresentanti sindacati e i delegati delle risorse umane dell'azienda, Alessandro Albertini e Fabrizio Felli. In sostanza i nuovi turni, che dovevano essere organizzati con 2 giorni di lavoro e 3 giorni di riposo (sempre con turni da 12 ore), per sostituire i tradizionali 4 giorni di lavoro e 4 giorni di riposo, scatteranno dal 1° novembre. La decisione è stata presa a seguito della necessità dell'azienda di strutturare in modo capillare i gruppi di lavoro e poter distribuire più equamente le commesse per evitare intoppi futuri. Sul tavolo inoltre è stato posto il tema del telelavoro per i giornalieri e dello smart working, del quale si parlerà più approfonditamente nei prossimi incontri. Neanche una parola, invece, sul dibattuto caso degli interinali ai quali alla scadenza di contratto è stato chiesto di rimanere a casa. Sulla vicenda nei giorni scorsi erano spuntati anche volantini anonimi, sui quali c'è un'indagine interna per risalire all'autore dei fogli lasciati fuori dalla clean room. «Abbiamo parlato dell'organizzazione del nuovo turno che a breve partirà - ha commentato Angelo Gallotti, segretario Uilm-Uil - e inoltre è stato affrontato il tema dei giornalieri, sui quali bisogna fare una riflessione. Abbiamo chiesto al ministero per lo Sviluppo economico un incontro con l'azienda per capire meglio che cosa accadrà in futuro». Antonello Tangredi, segretario della Fim-Cisl, ha chiesto di aprire un tavolo alla Regione, con il coinvolgimento del presidente vicario Giovanni Lolli, «per fare chiarezza sulle dinamiche industriali sulle quali si continua a tergiversare troppo».


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it