News del 20/07/2018
Honeywell. Imm e gruppo Eldor in lizza per riprendere il sito di Atessa

Articolo il quotidiano Il Centro

 

ATESSA. Si svolgerà entro la fine del mese (probabilmente il 30) un incontro al ministero per lo Sviluppo economico per definire i termini della reindustrializzazione dell'ormai ex stabilimento della Honeywell, che ha cessato definitivamente le attività produttive il 5 marzo scorso per delocalizzare in Slovacchia. L'ex fabbrica dei turbo potrebbe essere quindi occupata da altre attività e, come ribadito nei giorni scorsi dalla direzione aziendale, la multinazionale ha confermato l'impegno sottoscritto il 16 febbraio al Mise di cedere gratuitamente lo stabilimento a chi vorrà investire in una nuova attività produttiva. Delle cinque aziende che si erano interessate a riprendere un'attività produttiva, solo due hanno presentato ufficialmente un piano industriale e potranno quindi partecipare al processo di reindustrializzazione. Si tratta della Imm Hydraulics spa (il cui stabilimento è proprio di fronte alla Honeywell), azienda leader nella produzione di tubi e raccordi oleodinamici, e del gruppo Eldor, multinazionale leader nel settore automotive, fornitore delle principali case automobilistiche mondiali, specializzata nella produzione di sistemi di accensione, centraline elettroniche, attuatori Abs e sistemi per veicoli ibridi ed elettrici. Con queste due aziende dalle radici abruzzesi (la Eldor è già partner dell'industria teramana Tecnomatic Group spa, colosso tecnologico con sede a Corropoli) si tenterà di disegnare la strada per il futuro di almeno il 30% della forza operaia della Honeywell, una speranza che in queste settimane è stata minata da dubbi e incertezze. Intanto tutti gli ex dipendenti Honeywell hanno lasciato definitivamente lo stabilimento e firmato il verbale di conciliazione. Restano solo nove dipendenti addetti alle operazioni di smantellamento e una trentina del settore Global che lavorano per la multinazionale in tutto il mondo.


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it