News del 06/12/2017
Honda, la produzione è in crescita
Il commento della Fiom e i piani per il futuro

Articolo il quotidiano Il Centro

 

ATESSA. Volumi produttivi in crescita, una nuova linea di produzione, un nuovo magazzino, pannelli fotovoltaici e illuminazione a led come ultimi investimenti per migliorare le prestazioni dello stabilimento. È un'ottima annata per la Honda, l'unica fabbrica del colosso nipponico delle due ruote in Europa e tra le più longeve della Val di Sangro. E, come per un buon raccolto di uva, ai buoni risultati si comincia a lavorare da lontano, in silenzio e con tanta tenacia. Già dall'aprile scorso si respirava aria di successo con i festeggiamenti per il primo milione di scooter Sh prodotti nello stabilimento abruzzese a partire dal 1996. Ieri si è svolto un incontro sindacale tra la direzione Honda e i rappresentanti di Fim, Fiom e Uilm assieme alle rispettive rsu. «Dalla discussione è emerso con chiarezza il momento positivo che il sito si trova adesso a vivere - riferisce il segretario provinciale della Fiom, Davide Labbrozzi - una condizione determinata dai volumi produttivi che da alcuni anni sono in crescendo e dagli investimenti affrontati finora e da sostenere in futuro». Per l'anno fiscale giapponese, che parte nell'aprile 2017 e si conclude a marzo 2018, i volumi produttivi registrano il dato di 85.300 moto realizzate nello stabilimento di Atessa, che vedranno un incremento per il 2018 (da aprile 2018 a marzo 2019) a 89.600 moto. Quasi 2mila pezzi in più che dimostrano come lo stabilimento si sia ormai scrollato dalle spalle la crisi degli scorsi anni. La produzione del nuovo SH125 e SH150 di Honda Italia è iniziata lo scorso dicembre. Il modello prevede nuove luci a led, sistema Smart-Key, vano portaoggetti anteriore più grande e in grado di mettere in carica uno smartphone, sottosella capace di contenere un casco integrale. Uno stile tutto nuovo, ma immediatamente riconoscibile e con prestazioni del motore migliorate. E difatti i modelli Sh 125 e 300 e il Pcx 125, prodotti ad Atessa, restano saldi in vetta alle classifiche delle vendite in Europa. «L'anno prossimo - aggiunge Labbrozzi - sarà anche quello del lancio di nuovi prodotti con cinque i nuovi modelli che andranno sul mercato a inizio estate 2018. La Fiom considera estremamente positiva la fase che lo stabilimento sta vivendo perché offre tranquillità per la tenuta e perché ripaga i lavoratori per i tanti sacrifici profusi in questi anni. Nelle prossime settimane sarà nostro dovere aprire una discussione per mettere in agenda un percorso di stabilizzazione per i lavoratori stagionali».


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it