Comunicato del 12/07/2017
    Settore: Fp Teramo
Igiene urbana, condizioni di lavoro insostenibili a Castellalto e Canzano

Le scriventi organizzazioni sindacali vogliono denunciare la situazione lavorativa dei dipendenti dell'A.M. Consorzio di Pineto, che svolgono servizi igienici ambientali (raccolta e trasporto rifiuti) nei comuni di Castellalto e Canzano.
La A.M. Consorzio, vincitrice del bando per la raccolta differenziata nei comuni sopra menzionati, dal 1° giugno 2017 è subentrata a un'altra azienda e da quella data le condizioni di lavoro dei dipendenti sono peggiorate in maniera significativa. Solo per fare alcuni esempi:
- non hanno un locale spogliatoio, i lavoratori sono costretti a cambiarsi gli indumenti in macchina;
- nessuno strumento per il rilevamento presenze;
- contratto di lavoro non conforme né all'accordo sindacale del 31 maggio 2017 né al progetto tecnico presentato dall'azienda;
- mezzi di raccolta non idonei alla morfologia dei territori;
Il 7 giugno e il 26 giugno scorsi abbiamo denunciato questa situazione sia all'azienda, sia ai sindaci dei Comuni di Castellalto e Canzano, a tutt'oggi c'è stato solo un silenzio assordante soprattutto da parte dei Comuni che avrebbero l'obbligo di far rispettare il capitolato d'appalto.
I lavoratori non sono cittadini di serie B, nel denunciare pubblicamente questo stato di cose chiediamo a tutti gli attori interessati che si ponga fine nel prossimi giorni a questa situazione, se ciò non dovesse verificarsi metteremo in campo tutta la nostra capacità di lotta affinché i diritti dei lavoratori vengano rispettati.

 

Amedeo Marcattili, Fp-Cgil Teramo     Massimo Di Carlo, Fiadel Teramo


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it