Comunicato del 02/02/2018
    Settore: Fp Chieti
Ecad Ortonese: interrotti i servizi del piano sociale di zona

Servizi ai cittadini interrotti e lavoratori mandati a casa. E' quanto sta accadendo nei sette Comuni dell'ECAD Ortonese. Infatti dal 1° gennaio 2018, da quanto ci dicono gli utenti e i lavoratori, non sono più garantiti i servizi di assistenza domiciliare anziani, centri sociali anziani, centri aggregativi minori e diversamente abili, centri sociali nei vari comuni, equipe multidisciplinare nelle scuole, etc.. Risulta ancora attivo il servizio di assistenza specialistica scolastica con, sembrerebbe, proroga dei contratti alle operatrici sino al 31 maggio 2018.

Dallo scorso anno abbiamo inviato diverse richieste di incontro al Comune di Ortona, ente capofila dell'Ambito Ortonese, per chiedere informazioni e notizie nel merito, per avere certezza nel mantenimento dei servizi e dei livelli occupazionali. Le nostre richieste sono state disattese, ma cosa ancor più grave molti dei servizi del Piano sociale sono interrotti.
In data odierna abbiamo trasmesso una nuova comunicazione al Comune capofila, coinvolgendo tutte le amministrazioni comunali interessate, reiterando la richiesta di incontro urgente e chiedendo l'intervento dell'assessore regionale alle Politiche Sociali. E' inaccettabile che si interrompano servizi essenziali ai cittadini, per altro senza alcun tipo di informazione/spiegazione agli utenti interessati e ai lavoratori che da diversi anni operano e garantiscono le prestazioni del Piano Sociale di Zona.


Paola Puglielli, Fp Cgil Chieti


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it