Backstage, il lavoro che non vedi vale

La Filcams Cgil dell'Aquila con l'iniziativa "Backstage" - che partirà il 27 agosto alle ore 10 in via Sangro a Castel di Sangro e continuerà, sempre nella stessa giornata, presso piazza Sant'Antonio (alle 16,30) a Pescasseroli, quindi il 29 agosto a Scanno, alle 10 presso i Prati del Lago e alle 16 presso piazza Santa Maria Della Valle - intende mettere al centro dell'attenzione il settore del Turismo e le lavoratrici e lavoratori che vi operano presso alberghi, ristoranti, bar, campeggi, ecc.

L'attenzione va rivolta in modo particolare alla qualità della vita lavorativa dei moltissimi lavoratori che ogni giorno si trovano spesso alle prese con datori di lavoro che i diritti non sanno nemmeno cosa sono, creando competizioni tra lavoratori e calpestando cosi la loro dignità. Vogliamo ricordare che se ai lavoratori non viene garantito un trattamento in linea con quelle che sono le norme contrattuali, con una giusta e corretta retribuzione ed il rispetto delle norme per la salute e la sicurezza, non si può pretendere dai lavoratori la qualità del servizio offerto ai turisti.

Ciò nonostante nel nostro territorio spesso veniamo a conoscenza di azioni nei confronti di molti lavoratori atte a stabilire dei patti tra loro, stabilendo un salario fisso, a discapito di rinunce di ferie, permessi ed altri istituti contrattuali pur di avere la possibilità di poter lavorare. E' quindi indispensabile rimettere al centro il lavoro e la sua qualità, eliminando la competizione fatta sulla riduzione dei diritti e sullo sfruttamento delle persone. Chi vuole lavorare non deve dover competere con gli altri ma deve poter usare la propria intelligenza per fare al meglio il proprio lavoro.

Vogliamo dire alle persone che entrano in un albergo o vanno al ristorante di valutare cosa cosa succede ai lavoratori, quali sono le loro condizioni di lavoro, come vivono: non esiste un'attività turistica che non rilanci anche un'idea della cultura e della storia di un paese.

Se il lavoro non ha diritti, non è lavoro e non c'è dignità. Solo attraverso il lavoro si può vivere dignitosamente,vogliamo essere lì dove le persone hanno bisogno. Vogliamo essere vicino ai lavoratori perché non vogliamo lasciare solo nessuno, in quanto il lavoro che non vedi vale.

 

Luigi Antonetti, Filcams Cgil L'Aquila


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it