Comunicato del 22/07/2013
Avezzano. Per il Cam chiesto un tavolo permanente

Il Cam di Avezzano, Consorzio acquedottistico marsicano, è alle prese con notevoli problemi, primo dei quali un debito di diverse decine di milioni che ne mette a rischio il personale e persino la sopravvivenza. Su questo tema Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil della provincia dell'Aquila hanno diffuso il seguente comunicato.

 

Le scriventi Organizzazioni Sindacali nell'esprimere forte preoccupazione per la situazione di stallo in cui versa il CAM di Avezzano, chiedono la costituzione di un tavolo sindacale permanente finalizzato alla risoluzione delle problematiche organizzative del consorzio acquedottistico. Dalla prima bozza del piano industriale, in cui si prevedeva un esubero strutturale di circa 30 lavoratori, sono stati fatti alcuni passi avanti, con lo stralcio definitivo degli eventuali licenziamenti. Siamo ancora distanti da un vero e proprio piano di rilancio dell'azienda. Oggi è essenziale un'assunzione di responsabilità da parte dei soci per uscire dalla grave situazione finanziaria e organizzativa del consorzio, a partire dal socio di maggioranza e cioè il comune di Avezzano. Intenti comuni e capacità di gestione, questo è il binomio che deve indirizzare i soci verso il rilancio del consorzio. Bisogna ripartire certamente dall'azzeramento degli attuali organi societari, riconfermando il ruolo pubblico della gestione dell'acqua, così come confermato dall'esito referendario del 12/13 giugno 2011. Il CAM di Avezzano può e deve rappresentare una vera opportunità per il territorio marsicano; il suo rilancio vuol dire garantire un servizio efficiente e tutelare gli attuali livelli occupazionali e salariali. Le scriventi organizzazioni sindacali hanno dimostrato senso di responsabilità per il ruolo che ad esse compete. I lavoratori, nonostante l'attuale clima di incertezza, continuano in modo proficuo a svolgere il loro lavoro. L'acqua è un bene comune e come tale deve essere gestito.

 

       FILCTEM CGIL                      FEMCA CISL                 UITEC UIL

FRANCESCO MARRELLI        MASSIMO RAZZAIA        ITALO ROSA


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it