News del 10/10/2017
Lavoro, previdenza, welfare e sviluppo: in piazza anche l'Abruzzo
Gli appuntamenti nei quattro capoluoghi e le motivazioni dell'iniziativa del 14 ottobre
Lavoro, previdenza, welfare e sviluppo: in piazza anche l'Abruzzo

E' per sostenere le richieste presentate al governo che sabato 14 ottobre Cgil Cisl e Uil terranno manifestazioni davanti a tutte sedi delle Prefetture. Nella nostra regione i presidi si terranno a Chieti (ore 10 a Corso Marrucino), L'Aquila (ore 10 in Corso Federico II), Pescara (ore 11 in Piazza Italia) e Teramo (ore 10 a Largo San Matteo).

Le organizzazioni sindacali chiedono in particolare l'inserimento nella legge di bilancio di alcuni provvedimenti in materia di lavoro, previdenza, welfare e sviluppo. Cgil, Cisl e Uil sollecitano un aumento delle risorse destinate sia all'occupazione giovanile che agli ammortizzatori sociali, il congelamento dell'innalzamento automatico dell'età pensionabile legato all'aspettativa di vita, un meccanismo che permetta ai giovani che svolgono lavori discontinui di costruire pensioni dignitose, la riduzione dei requisiti contributivi per l'accesso alla pensione delle donne con figli o impegnate in lavori di cura, l'adeguamento delle pensioni in essere, la piena copertura finanziaria per il rinnovo e la rapida e positiva conclusione dei contratti del pubblico impiego, risorse aggiuntive per la sanità e il finanziamento adeguato per la non autosufficienza. <Una legge di bilancio che abbia il carattere dell'equità e dello sviluppo - concludono Cgil Cisl e Uil - deve tener conto delle richieste che i sindacati hanno avanzato ai tavoli di confronto>.

 

P.S. In allegato il volantino con le motivazioni della mobilitazione


www.abruzzo.cgil.it ~ info@abruzzo.cgil.it